Camminare nei boschi

Camminare nei boschi fa bene, è una realtà talmente elementare che sembrerebbe superfluo affermarlo.

Quando siamo tra gli alberi il battito cardiaco rallenta, la pressione si abbassa e l’umore migliora così rapidamente che medicine e terapie sembrano palliativi a confronto.

Una ricerca di un biologo dell’Università di Stanford dimostra che passeggiare a contatto con la natura ha effetti rigeneranti sul cervello ed aumenta i livelli di attenzione. Il ricercatore ha radunato un campione di 38 volontari che vivono in zone urbane, le ha divise in due gruppi e le ha invitate a camminare per 90 minuti. Un gruppo ha passeggiato in un parco vicino al campus universitario di Stanford, mentre l’altro gruppo ha passeggiato lungo una strada trafficata nel centro di Palo Alto (California).

I partecipanti hanno compilato un questionario sia prima che dopo la passeggiata per misurare la loro tendenza alla formulazione di pensieri negativi autoreferenziali, che notoriamente aumentano il rischio di depressione. Inoltre i volontari sono stati sottoposti a scansioni celebrali focalizzate sulla corteccia prefrontale subgenuale, che è l’area del cervello collegata all’autostima che si attiva quando si producono pensieri negativi su di sé stessi.

I risultati dei questionari e delle scansioni celebrali hanno dimostrato che le persone che hanno camminato nel parco hanno mostrato una netta diminuzione dei pensieri negativi.

La conclusione del ricercatore è che “stare a contatto con la natura, anche per breve tempo, aiuta a ridurre i modelli di pensiero negativi che portano alla depressione o sono associati alla stessa”.

La ricerca, seppure condotta su un numero limitato di soggetti, dimostra scientificamente come il nostro organismo riceva innegabili benefici dall’esposizione alla natura.

“Andai nei boschi perché desideravo vivere con saggezza, per affrontare solo i fatti essenziali della vita, e per vedere se non fossi capace di imparare quanto essa aveva da insegnarmi, per non scoprire, in punto di morte, di non avere vissuto”, scriveva Henry David Thoreau nel suo libro “Walden ovvero vita nei boschi”.

(liberamente adattato da http://www.lifegate.it/persone/news/camminare)


Posted in Senza categoria by with no comments yet.